PlayerLayer


"I social media ci permettono di sfidare i maggiori concorrenti a un costo ridotto."

- Joe Middleton
CEO

PlayerLayer partecipa ai principali campionati utilizzando Salesforce

PlayerLayer, un lussuoso marchio sportivo con sede a Nottingham, Inghilterra, vende abbigliamento tecnico sportivo ad atleti e sportivi d’élite. PlayLayer, la versione moderna delle vecchie sartorie che realizzavano abiti da uomo su misura, produce abbigliamento di marca personalizzato per privati, istituti scolastici, squadre sportive e università del Regno Unito. Essendo un’azienda alle prime armi in competizione con i giganti dell'abbigliamento sportivo, l’azienda utilizza i social media per pareggiare le sorti sul campo di gioco. Secondo il CEO Joe Middleton: “Quando sei social, non hai bisogno di un budget di 100 milioni di dollari per la pubblicità. Hai solo bisogno di buone idee.”

Questa giovane azienda ha iniziato a utilizzare Salesforce quando ha sentito la necessità di un sistema CRM per gestire le informazioni sugli account, eseguire previsioni ed elaborare rapporti senza prosciugare le riserve di contanti dell’azienda. In precedenza, PlayerLayer utilizzava diversi file Excel per gestire i dati e non disponeva di una visione olistica del business.

Sales Cloud ha permesso a PlayerLayer di individuare le migliori scuole e le migliori squadre da scegliere come target monitorando i lead dalle squadre di cricket alle scuole indipendenti. La semplice elaborazione di previsioni e rapporti permette all’azienda di sfruttare al massimo ogni opportunità. I dipendenti possono lavorare insieme e collaborare attraverso Salesforce Chatter pur risiedendo in aree geografiche distanti tra di loro. “Chatter cambia le regole del gioco. Consente ai rappresentanti di vendita di restare connessi pur in diverse parti del Paese assicurando una eccezionale efficienza,” afferma Middleton.

Man mano che la linea di prodotti dell'azienda si è sviluppata superando i 500 articoli con centinaia di opzioni di tessuti e colori (senza contare le opzioni personalizzate disponibili tramite il Web), PlayerLayer ha creato i profili social dei clienti per poter comprendere meglio i consumatori. “Non controlliamo solamente l’indirizzo e-mail e le informazioni di contatto,” spiega Middleton. “Cerchiamo di capire cosa piace ai clienti, di cosa parlano con i loro amici, cosa piace ai loro amici, cosa li influenza e come cambiano i loro gusti. Tutto ciò ci permette di guidare le nostre strategie di marketing e vendita.”

Cambiare le regole del gioco

All’inizio dell’attività, PlayerLayer ha reclutato un team di atleti molto famosi per diffondere il marchio. Questi atleti comunicano i loro commenti, indossano i prodotti PlayerLayer e ne parlano sui social media, stimolando la conversazione e contribuendo alla crescita del marchio.

L’azienda si connette attivamente con i consumatori su Twitter e Facebook, partecipando alle conversazioni su famose squadre sportive ed eventi oltre a promuovere il proprio abbigliamento. I social media non sono solo un veicolo chiave di marketing per l’azienda ma rappresentano anche un riscontro fondamentale per la direzione dei prodotti. “I social media ci permettono di capire le opinioni dei clienti,” afferma Middleton. “Il loro feedback ci aiuta a realizzare i prodotti che desiderano oggi ma anche quelli che desidereranno in futuro.”

PlayerLayer
PlayerLayer
Trova PlayerLayer su Facebook

 

Prodotti utilizzati da PlayerLayer
Chat in tempo reale