I responsabili marketing dichiarano di spendere più di un terzo del budget per canali che, solo cinque anni fa, non esistevano nemmeno.

La frase “Viviamo in un’epoca di cambiamenti rapidi” è ormai inflazionata (anche a causa dei professionisti del marketing) e sta rapidamente diventando un cliché. Ma quando si parla degli strumenti utilizzati dalle aziende (B2B, B2C o B2B2C che siano) per raggiungere i clienti, non è che la pura e semplice verità.

Come rivela il nostro quarto report annuale sullo stato del marketing, negli ultimi due anni abbiamo assistito al successo senza precedenti di cinque nuovi canali:

 

  1. Pubblicità video - Aumento del 204% nel settore B2B e del 141% nel settore B2C
  2. SMS/messaggi di testo -  Aumento del 197% nel settore B2B e del 92% nel settore B2C
  3. App mobili - Aumento del 161% nel settore B2B e del 103% nel settore B2C 
  4. Pubblicità nativa e contenuti sponsorizzati - Aumento del 147% nel settore B2B e del 81% nel settore B2C
  5. Marketing sui social media - Aumento del 80% nel settore B2B e del 68% nel settore B2C

 

Ma aggiungere nuovi canali alla combinazione non basta per massimizzare le conversioni, i profitti e la fedeltà dei clienti. Cosa stanno facendo in questo momento i team di marketing con le performance più elevate per sfruttare questi nuovi canali in modo da surclassare la concorrenza e vincere la battaglia per la migliore esperienza cliente in assoluto?

Tutto si riduce a quattro punti chiave.

 

Per sfruttare i nuovi canali di marketing serve coordinazione

 

Oggi i team di marketing con le performance più elevate si concentrano sulla qualità, nonostante l’enorme aumento del numero dei canali utilizzati.

Infatti, rispetto a quelli con performance insufficienti, i team con le prestazioni migliori sono 12,8 volte più propensi a coordinare le iniziative di marketing anche nei minimi dettagli, adottando un approccio armonizzato tra 10 o 11 canali diversi.

 

Per sfruttare i nuovi canali di marketing serve sofisticatezza

 

Per imparare a utilizzare con disinvoltura qualsiasi nuovo strumento, e scoprire come usarlo per massimizzare l’effetto, ci vuole tempo. E questo vale anche per i nuovi canali.

Proprio in questo momento, gli esperti di marketing ammettono di trasmettere messaggi identici, indipendentemente dal canale utilizzato.

Ma, ancora una volta, i team di marketing più efficaci sono un passo avanti. Rispetto a quelli con performance insufficienti, sono due volte più propensi a sviluppare concretamente il messaggio inviato sui vari canali, in risposta alle azioni dei clienti.

 

Per sfruttare i canali di marketing serve l’intelligenza artificiale

 

Quando si tenta di ottimizzare le comunicazioni con una clientela in continua espansione, tramite punti di contatto e canali che si moltiplicano rapidamente, serve tutto l’aiuto possibile. E per gli esperti di marketing, questo aiuto è sempre meno umano.

Quando si tratta di diffondere il messaggio giusto, sul canale giusto e al momento giusto, il 61% dei responsabili marketing prevede che nei prossimi cinque anni la IA produrrà un impatto determinante su questo settore.

Soprattutto, abbiamo ottimi motivi per credere che succederà. Il 57% degli esperti di marketing che utilizzano già la IA afferma che è essenziale per aiutare l’azienda a creare esperienze di marketing 1-to-1 per tutti i punti di contatto.

 

In pratica, è tutta una questione di percorso

 

Come abbiamo visto, concentrandosi sul numero di canali a disposizione, gli esperti di marketing rischiano di non dedicare abbastanza attenzione all’aspetto più importante, ovvero il percorso seguito da ogni singolo cliente.

Nel Regno Unito, il 73% degli esperti di marketing all’avanguardia ritiene che, fornendo un singolo percorso cliente connesso, esteso a tutti i canali e punti di contatto, sia possibile influire positivamente su due dei KPI più importanti, ovvero:

  • Aumento dei profitti
  • Punteggi di soddisfazione dei clienti

 

Evolversi dai metodi tradizionali ai nuovi canali, con messaggi personalizzati

 

Tra le aziende che hanno deciso di sfruttare i nuovi canali c’è anche la società londinese Enclothed, retailer di abbigliamento maschile, che evita ai clienti di recarsi in centro, consegnando direttamente a domicilio gli abiti scelti di persona.

Con l’aiuto di Salesforce Marketing Cloud, Enclothed combina i canali tradizionali con quelli emergenti, personalizzando profondamente il percorso dei clienti. Ha già creato un percorso per ravvivare l’interesse, inviando ai potenziali clienti meno attivi e-mail mirate in base all’età, allo stile e al punto in cui hanno abbandonato il processo di inserimento.

Il passo successivo? Integrare saldamente i canali social e mobili nella strategia. In qualità di cofondatore, Dana Zingher spiega:

 “Più del 60% dei clienti interagisce con noi tramite dispositivi mobili […] Desideriamo utilizzare gli SMS e i social media in modo da stimolare l’interesse per l’arrivo di un nuovo prodotto o per seguire le procedure di reso merce”.

 

Approfondisci con il report completo!

 

Scoprite di più sulla tecnologia di marketing che sta veramente facendo scalpore e su cosa fanno i team di marketing per promuovere attivamente il cambiamento nelle proprie aziende. Scaricate il report completo sullo stato del marketing. Troverete un’infinità di dettagli imperdibili raccolti da 3.500 responsabili marketing di tutto il mondo.