Come si approccia uno dei più importanti gruppi al mondo nel settore del design ad un aspetto così fondamentale per il business come la digitalizzazione? Ce lo ha raccontato Matteo Bianchini, Chief Digital Officer di Design Holding, che abbiamo avuto ospite presso i nostri studi per un nuovo episodio di Salesforce Live: Italy.

 

Design Holding nasce due anni fa per iniziativa dei fondi di private equity Carlyle e Investindustrial. Il gruppo, che ad oggi si attesta come la realtà numero 1 al mondo nel design di alta gamma, racchiude al suo interno brand iconici come Flos, B&B Italia e Louis Poulsen.

Matteo ci ha spiegato come, nel contesto attuale, la finestra di opportunità per la digital transformation vada colta ora e velocemente, per porsi così sulla frontiera dell’innovazione e battere sul tempo i competitor. In materia di digitale, l’obiettivo 2020 del gruppo è dunque quello di affiancare all’eccellenza nella gestione dei prodotti (caratteristica distintiva dei brand parte di Design Holding) l’eccellenza nella gestione dei clienti.

Tuttavia l’avvento della pandemia ha inevitabilmente sparigliato le carte per il settore, anch’esso fortemente impattato dall’emergenza sanitaria. Come spesso accade però nelle organizzazioni “intelligenti” i problemi possono essere tramutati in opportunità. Ed è quello che è stato fatto da Design Holding: in un momento così particolare e delicato, il gruppo ha cercato infatti di focalizzare i propri sforzi sui processi di trasformazione digitale che hanno permesso di percorrere in modo puntuale la roadmap prefissata, in primis lavorando all’implementazione di un sistema di CRM di gruppo che, grazie allo sforzo congiunto di tutti, sarà live proprio in questi giorni.

 

Matteo ha poi fatto un’interessante panoramica del processo di digital transformation intrapreso dall’azienda proprio agli inizi del secondo trimestre, quindi in piena fase di lockdown, grazie alla collaborazione con Salesforce e con i propri partner consulenziali. I prodotti dei brand del gruppo Design Holding sono noti al pubblico consumer per la loro iconicità. Tuttavia, un canale rilevante di business è rappresentato dal segmento B2B, chiamato contract, composto da figure come sviluppatori real estate e architetti, che nel settore sono definiti specifier. L’obiettivo del gruppo è quello di conoscere e servire al meglio questi player, proprio perché le attività contract generano rilevanti sinergie economiche della holding nei brand delle controllate.

Sulla piattaforma sarà quindi possibile non solo accedere ad una vista completa ed aggiornata dei clienti, ma anche creare opportunità di business per ogni marchio. La collaborazione sinergica tra i diversi marchi del gruppo, permetterà ai singoli brand di aumentare le possibilità di concludere positivamente una trattativa, nonché al gruppo di incrementare il valore di ogni singola commessa. Inoltre, elemento fondamentale per Design Holding, sarà possibile sempre all’interno dello stesso strumento, configurare e creare delle quotazioni commerciali complesse ed articolate, semplificando notevolmente il lavoro dei commerciali e permettendo loro di aumentare la produttività e la collaborazione con altri dipartimenti.  

 

Vista la rilevanza di un progetto di CRM ad alto impatto sul business, risulta di fondamentale importanza misurarne il successo. Come fare? Utilizzando la quantità e la qualità dei dati raccolti al fine di costruire real time analytics per il management che valuterà due indicatori di business chiave: in primis verranno prese in considerazione le sinergie create tra i brand e facilitate dallo strumento implementato, soprattutto per quanto riguarda i progetti complessi che sono quelli con un valore aggiunto maggiore. In secondo luogo, anche la facilità di ingresso di nuovi brand nella compagine Design Holding verrà ritenuta decisiva, soprattutto nella misura in cui questi ultimi saranno in grado di allinearsi a quelli già presenti e a generare ulteriore valore sinergico. La piattaforma di integrazione basata su API, Mulesoft, sarà di fondamentale importanza nel velocizzare le integrazioni e nel permettere al gruppo di rispondere in modo agile alle nuove priorità, permettendogli di innovare più rapidamente.

Insomma, grandi ambizioni e grandi progetti per un gruppo così importante nel settore del design che porta in giro per il mondo l’eccellenza del Made in Italy. Un grandissimo in bocca al lupo a Design Holding per il successo di questo importante progetto di digital transformation!

 

Se ti sei perso il webinar dedicato a Design Holding, lo puoi rivedere qui.