La trasformazione e l’accelerazione digitale raccontata dai protagonisti: chi sviluppa tecnologia, l’ecosistema che la rende possibile attraverso la creazione delle giuste competenze, chi la mette in pratica in azienda. 

Salesforce Live: Italy 2021 si è appena concluso ma abbiamo già voglia di riviverlo, ripercorrendo quelli che sono stati i momenti salienti del pomeriggio trascorso in compagnia della nostra conduttrice Victoria Cabello, ormai presenza fissa in casa Salesforce.

Ad aprire le danze è stato Paolo Bergamo, SVP Product Management di Salesforce, il quale ha spiegato cosa significa per Salesforce “Success from Anywhere”, leitmotiv di questo show digitale.

Grazie alla flessibilità della piattaforma Customer 360, Salesforce ha infatti aiutato negli ultimi mesi migliaia di aziende a riconvertire i processi tipici legati all’interazione con il cliente, adattandoli ai “clienti interni”, ovvero i dipendenti. Grazie a questo processo, le persone hanno potuto lavorare da casa in piena efficienza e per molte di loro è stata un’esperienza nuova in quanto normalmente impegnate sul campo. In questo modo la piattaforma Salesforce oggi non è più solo una customer engagement platform, ma anche una employee engagement platform.

 


Victoria con Paolo Bergamo, SVP Product Management di Salesforce

 

Trasformazione, accelerazione e digitale sono state le tre parole centrali del messaggio di Mauro Solimene, il nuovo Country Leader di Salesforce Italia. 

Il digitale è al centro di tutto, è la tecnologia che abilita questa trasformazione epocale. Oggi, circa la metà delle aziende italiane ha deciso di accelerare  con determinazione sul digitale e queste, quando tutto tornerà alla normalità si troveranno avanti di almeno 5-10 anni. L’ambizione di Salesforce è quella di aiutare il 100% delle aziende ad essere più competitive. 

Per farlo c’è bisogno di competenze a più livelli. IDC stima che l’impatto che Salesforce avrà sul mercato italiano porterà alla creazione di 30mila posti di lavoro entro il 2024. Persone da formare su competenze digitali a tutti i livelli. Per questo ha parlato di Digital Talent Factory, il progetto virtuoso che guarda al futuro e che ha come obiettivo principale quello di alzare il livello delle competenze, scovare nuovi talenti e formare giovani professionisti. Il tutto grazie alla collaborazione con moltissime università italiane, con i partner di Salesforce e con Fondazioni e agenzie per il lavoro. 

 


Mauro Solimene, Country Leader di Salesforce Italia, con la conduttrice Victoria Cabello

 

Poi la parola è passata al mercato e in particolare a due aziende trailblazer italiane: Safilo Group e Careapt - Aptitude for Care, che ci hanno raccontato il processo di trasformazione digitale intrapreso al loro interno.

Marcella Manzoni, Head of Global Customer Facing Operations and Marketing di Safilo Group, ci ha spiegato che la rivoluzione digitale dell’azienda era iniziata ben prima del Covid, nel 2019, con un nuovo piano strategico che aveva come obiettivo quello di sviluppare un modello di business moderno e di successo incentrato sul cliente. E per farlo serviva dunque una nuova strategia digitale. Il passo in più è stato fatto con l’avvento della pandemia e con una decisa accelerazione di questo processo: la messa a terra del progetto è stata infatti possibile in meno di 3 mesi e lavorando completamente da remoto.

 

Victoria con Marcella Manzoni, Head of Global Customer Facing Operations and Marketing di Safilo

 

ParkinsonCare è invece il nome del servizio da sviluppato da Careapt - Aptitude for Care raccontatoci da Orientina Di Giovanni, Direttore Generale dell’azienda. Orientina ha spiegato come Careapt sia stata in grado di comprendere che la vera trasformazione digitale avviene solo quando si mette al centro l’esperienza di pazienti e medici e si ridisegnano i processi e la collaborazione tra gli attori. Nei servizi tutto è una questione di esperienza, e la sanità è il settore dove i servizi rivestono il ruolo più critico per rilevanza del servizio.




Orientina Di Giovanni, General Manager di Careapt - Aptitude for Care, mentre illustra a Victoria il progetto ParkinsonCare

 

In conclusione Valentina Zanconi, Head of Giving Back di Salesforce Italia, ha approfondito il Modello Filantropico 1-1-1 e le dinamiche della collaborazione con Specialisterne Italia, l’associazione che ha lo scopo di formare e creare opportunità di lavoro qualificate per persone con autismo e Sindrome di Asperger. Alvise Casanova, Business Developer Manager Specialisterne Italia, ha spiegato come è nata la collaborazione e come poi è stata creata una Salesforce Academy che ha già formato 6 persone che hanno trovato lavoro immediatamente presso alcuni partner Salesforce. Un grande successo che verrà replicato e industrializzato. A conferma che il digitale deve essere inclusivo e deve rappresentare un’opportunità di crescita per tutti.  

 


Alvise Casanova, Business Developer Manager di Specialisterne Italia, insieme a Valentina Zanconi, Head of Giving Back di Salesforce Italia, e Victoria Cabello

 

Insomma...tante storie che pensiamo potranno essere di ispirazione per molti!

 

Per coloro che si fossero persi l’evento, il video integrale del nostro show digitale è disponibile a questo link