Freeda - Superfluid

 
Cliente Salesforce dal 2017
 
 

Freeda cresce e lancia un nuovo filone di attività con Salesforce

Freeda è un progetto editoriale che nasce da una forte istanza di cambiamento per raccontare i tanti modi di essere delle nuove generazioni. Ideato e promosso da una startup milanese, in pochi anni questo progetto è riuscito ad affermarsi nel mercato editoriale internazionale con una formula innovativa rivolta in particolare alla ‘generazione Z’ e ai ‘millennial’. L’azienda produce contenuti multimediali – video in primo luogo – riguardanti temi sociali, culturali e di costume, diffusi unicamente tramite i social media. Il modello di business di Freeda si basa sulla produzione di ‘branded content’, cioè di contenuti che creano un’associazione valoriale con aziende o prodotti che si rivolgono a questa fascia di consumatori.

Dal 2017 ad oggi, Freeda ha ampliato notevolmente la propria audience ed ha aumentato il proprio fatturato, grazie anche all’apertura di uffici in Spagna e in Regno Unito; la stessa compagine societaria, inoltre, ha recentemente lanciato Superfluid, un brand beauty & personal care direct-to-consumer.

Per creare le basi di questa espansione, Freeda ha scelto Salesforce fin dall’inizio della propria attività. “Con Salesforce abbiamo potuto contare da subito su una piattaforma dotata di funzionalità avanzate, senza dover affrontare i costi e le difficoltà di una personalizzazione. Trailhead, inoltre, ha facilitato la formazione dei team per l’apertura dei nostri uffici a Madrid e a Londra, e le consulenze di Salesforce ci hanno aiutato a trovare il partner giusto per realizzare il CRM e la soluzione di customer care per la nostra piattaforma e-commerce”, ha detto Giulia Caruso, Global Sales Marketing Manager di Freeda.

Un processo di vendita efficiente grazie a Sales Cloud

La partnership tra Freeda e Salesforce ha avuto inizio nel 2017 con l’adozione di Sales Cloud, che consente all’azienda di gestire in modo efficiente l’intero processo di vendita dei progetti di ‘branded content’ ai clienti di diversi settori: dalla cosmetica alla moda, dalla GDO al farmaceutico.

Sales Cloud è utilizzato oggi – molto spesso tramite app per dispositivi mobili - da circa quaranta persone con ruoli diversi all’interno di Freeda, non solo a Milano ma anche nelle sedi di Madrid e Londra. Sales Cloud è integrato con il sistema ERP aziendale Navision, per assicurare uno scambio costante ed automatico delle informazioni più aggiornate.

“Sales Cloud è stata una scelta naturale per noi, sia perché alcuni componenti del team avevano già avuto modo di utilizzare la piattaforma nelle loro precedenti esperienze, sia perché le consulenze di Salesforce ci hanno permesso di conoscere la reputazione e la flessibilità di questa soluzione”, ha spiegato Caruso. “Ci ha aiutato moltissimo la possibilità di avere fin dal primo giorno una soluzione pronta all’uso e dotata di funzionalità avanzate anche nella versione base, perché in quel momento certamente non avremmo voluto affrontare le difficoltà e i costi di una personalizzazione. La piattaforma è flessibile e si è adattata ai nostri processi, che erano ancora in fase di definizione. Tutto questo ci ha permesso di concentrarci sulla nostra attività e ha facilitato l’apertura delle nostre sedi in Spagna e in Regno Unito, anche semplificando la condivisione di dati e benchmark tra i diversi team”.

Social Studio, uno strumento essenziale per gestire i contatti con l’audience

La rapida crescita della startup milanese ha successivamente reso necessaria l’adozione di una piattaforma per rendere più efficiente l’interazione con la comunità degli utenti dei social media - cioè la pubblicazione regolare di contenuti, la moderazione dei commenti, la risposta ai messaggi privati. Oggi, infatti, i contenuti pubblicati da Freeda su Instagram e Facebook in Italia, Spagna e Regno Unito - e su Youtube per il mercato italiano - raggiungono oltre 85 milioni di persone al mese e sono seguiti da più di 6,7 milioni di follower.

All’inizio del 2020 Freeda ha quindi deciso di adottare la soluzione Salesforce Social Studio, dopo avere sperimentato per un anno una piattaforma concorrente che si è rivelata inadatta alle necessità dell’azienda. “La soluzione precedente non era sufficientemente flessibile e automatizzata - ha spiegato Caruso - soprattutto per quanto riguarda la gestione del sentiment e dei post. Social Studio, invece, è flessibile ed offre funzionalità di base avanzate; inoltre alcune piccole personalizzazioni possono essere realizzate facilmente da noi, senza ricorrere a partner esterni. Social Studio - ha aggiunto Caruso - ci permette di rispondere rapidamente alle domande, dubbi e interessi della nostra audience, ed al contempo avere una visione di lungo periodo di ciò che è già stato creato ed è pronto per essere pubblicato”.

Con Social Studio, Freeda può oggi gestire in modo completo la propria audience sulle diverse piattaforme, coprendo con un team di cinque persone i tre mercati nazionali di riferimento dei media e la community di Superfluid.

E-commerce, il ruolo di Service Cloud e Marketing Cloud

Nel 2020 il successo di Freeda ha convinto il management dell’azienda a lanciare un’altra startup in un settore del tutto diverso da quello dei media, sebbene rivolta ad una audience molto simile per fascia di età: Superfluid, un sito di e-commerce dedicato ai prodotti cosmetici, rivolto ai consumatori dell’intero mercato europeo.

Dopo un confronto con altre soluzioni, Freeda ha scelto Salesforce anche per Superfluid. La piattaforma adottata comprende il CRM, la gestione del servizio ai clienti, del marketing tramite email e della pubblicità. “Abbiamo scelto Service Cloud e Marketing Cloud anche per i vantaggi derivanti dall’avere una piattaforma comune per Freeda e per Superfluid, tra cui la possibilità di sfruttare le competenze già acquisite nell’uso della piattaforma, di centralizzare il monitoraggio delle prestazioni, di creare delle visualizzazioni semplici e complete per il reporting”.

Perfettamente integrato con la piattaforma e-commerce Shopify, Service Cloud è utilizzato da Superfluid per analizzare l’andamento delle vendite e gestire i contatti con i clienti di tutta Europa su tre diversi canali: la chat (gestita tramite Digital Engagement), web to case (il modulo da compilare presente nel sito), email to case (i messaggi email). Da qualche tempo, inoltre, Superfluid utilizza anche Advertising Studio per attività di marketing basate sull’invio di email e per la raccolta di lead.

Una partnership funzionale alla crescita

Dalla nascita di Freeda ad oggi, un elemento costante nella partnership tra la startup milanese e Salesforce è stato il ricorso alle risorse di formazione offerte da Trailhead e dagli Accelerator. “Trailhead e i webinar ci hanno permesso di configurare le piattaforme Salesforce in completa autonomia, di preparare percorsi di formazione mirati per i neoassunti, di ‘scalare’ facilmente i nostri processi per estenderli alle nuove sedi estere”, ha sottolineato Caruso.

A quattro anni dalla propria fondazione, Freeda può quindi tracciare un bilancio positivo del ruolo giocato da Salesforce nel proprio percorso di crescita. “Nei primi anni di vita, una startup nativa digitale come Freeda deve poter contare su strumenti tecnologici potenti, flessibili e pronti all’uso; Salesforce si è rivelata un partner ideale per lo sviluppo di una realtà come la nostra”, ha concluso Caruso.

 
 

Continua ad esplorare storie simili

Domande? I nostri rappresentanti hanno le risposte che cerchi.

Se hai domande riguardo ai prodotti, ai prezzi, all’implementazione o a qualsiasi altra cosa, i nostri rappresentanti altamente qualificati sono qui per aiutarti.