Lo "swipe" è un gesto pensato per i clienti di oggi. Il pubblico odierno vuole concentrarsi su una sola cosa alla volta: la soglia dell'attenzione è sempre più bassa, in media dedichiamo soltanto 11 secondi a un'email. Le app di incontri si sono moltiplicate e sono diventate sempre più popolari non solo perché si evolvono insieme al mercato degli incontri online, ma anche perché la loro offerta è fortemente in linea con le esigenze del consumatore moderno.

A differenza delle app di incontri, l'email esiste già da decenni, ma avrebbe molto da imparare dalla sua giovane controparte digitale. Le caselle di posta sono stracolme di messaggi promozionali tutti uguali, il cui unico obiettivo pare essere generare conversioni distratte. Le app di incontri dimostrano al mondo dell'email marketing che un'esperienza rapida, personalizzata e su misura garantisce il coinvolgimento degli utenti.

Brevità

Quando apre una app di incontri, l'utente si trova davanti un'opzione alla volta con un chiaro invito a reagire: sì o no. Ha modo di elaborare senza difficoltà l'informazione che ha di fronte e decidere cosa fare. Quando apre un'email, invece, l'utente abbonato a una newsletter viene investito da una quantità esagerata di informazioni e di immagini e non capisce bene che cosa è chiamato a fare. C'è spesso una sovrabbondanza di "Acquista ora" e "Scopri di più" che rimandano a percorsi diversi, caotici, privi di una meta chiara. 

Cosa dovrebbe fare allora un addetto all'email marketing? Scrivere messaggi brevi. Scrivere messaggi incentrati su un obiettivo alla volta e che prevedano una reazione ben precisa. È bene ricordare che  l'attenzione dei lettori dura solo pochi secondi, quindi è fondamentale fornire tutte le informazioni necessarie subito e in modo chiaro.

Personalizzazione

Nella descrizione delle app di incontri nei vari app store si leggono frasi del tipo: "Ti presenteremo solo il meglio". Il successo di tali app sta nel creare connessioni tra le persone, proprio come dovrebbe fare un brand nei confronti dei suoi clienti. Se una app di incontri non offrisse un'esperienza personalizzata, rischierebbe di perdere utenti al quarto o quinto swipe andato a vuoto. Non sarebbe fantastico poter interagire con un'azienda che promette di offrirti solo i prodotti migliori per te? L'email risponde a questo bisogno concentrandosi proprio sulle preferenze e sui comportamenti dei suoi utenti, ma è uno strumento che deve ancora crescere.

Il primo passo che deve compiere è prestare attenzione ed essere in grado di rispondere alle preferenze esplicitamente espresse dagli utenti e ai loro comportamenti impliciti. L'obiettivo del mondo odierno è conoscere talmente bene i propri utenti da riuscire ad anticiparne bisogni e azioni. Per centrare l'obiettivo della personalizzazione, aggiungi suggerimenti a prodotti o contenuti a una nuova campagna, oppure aggiorna quelli già esistenti.

Focus sull'utente

Interesse reciproco. Cancellazione semplice. Comportamenti regolati da standard per garantire il rispetto. Le app di incontri più famose si basano sul concetto di cosa è importante per l'utente. Nella fase di mappatura dell'esperienza da offrire ai clienti, tali app tengono in considerazione i valori degli utenti e anche il loro percorso generale. Molto spesso con le email succede che il percorso e i bisogni del cliente passino in secondo piano rispetto agli obiettivi di un business o di un'azienda. Se un utente, ad esempio, ha il desiderio di acquistare un certo tipo di prodotto, mentre il brand ha come priorità quella di spingerne un altro, è possibile che all'utente non arrivino le informazioni giuste al momento giusto.

Lo strumento dell'email potrebbe migliorare immensamente se venisse pensato con l'obiettivo di offrire al cliente un'esperienza completa. Basta pensare ai più comuni tra i percorsi del cliente e individuare le informazioni che potrebbe ritenere utili e il momento giusto in cui dovrebbe riceverle. Prima di inviare un messaggio email, è bene tenere a mente le priorità di ciascun cliente e assicurarsi di andare incontro alle sue esigenze.

L'email è stata per decenni uno strumento straordinario per costruire relazioni e stabilire connessioni, sia per i clienti sia per le aziende, e non sparirà di certo a breve. Applicando le pratiche mutuate da tecnologie più recenti si aumenterà la longevità e il ROI di questo canale. Salesforce punta sempre sull'innovazione per assicurare ai clienti tutto ciò di cui hanno bisogno per rimanere al passo con gli sviluppi tecnologici e strategici più recenti.

Scopri come Email Studio permette ai brand di creare messaggi personalizzati per il cliente  grazie all'IA, avvicinando ogni azienda alle esigenze dei consumatori!