Le aziende, i governi e le organizzazioni sanitarie collaboreranno in modo efficace per porre fine alla pandemia prima del previsto? O i Paesi si autoisoleranno man mano che il virus muterà, causando un aumento dei decessi e dei disordini sociali, nonché un'accelerazione della caduta libera dell'economia? A questo punto è possibile che si verifichi uno di questi scenari. I migliori leader devono prepararsi ad affrontare entrambi gli scenari estremi, senza dimenticare però altri possibili scenari intermedi. Alcuni dei principali analisti di Deloitte e Salesforce si sono riuniti virtualmente in aprile per individuare quattro ipotetiche risoluzioni della pandemia, con l'obiettivo di aiutare le aziende a pianificare i passi futuri, nonostante le incertezze. 

La pianificazione degli scenari potenziali può aiutare le aziende a pianificare in anticipo azioni e strategie in risposta a un'ampia gamma di scenari plausibili. 

Gli scenari esplorano il modo in cui il mondo può evolversi nel corso dei prossimi 3-5 anni. Considerano le possibili variazioni di due "incognite critiche": la gravità della pandemia e il livello di collaborazione tra i Paesi. Inoltre prendono in considerazione diversi livelli di efficacia della risposta sanitaria, il grado di coesione sociale relativo a tale risposta e le conseguenze economiche complessive di queste scelte (o della lentezza decisionale).

Ecco una rapida panoramica dei quattro differenti scenari, sintetizzati da nomi...eloquenti. 

1. Primo scenario

I governi di tutto il mondo collaborano e comunicano in modo rapido ed efficace. I sistemi sanitari diventano più efficienti. I cittadini, noi tutti rispettiamo le normative sulla quarantena. In altre parole, collaboriamo per debellare collettivamente la malattia prima del previsto. Questo è lo scenario migliore, denominato "tempesta passeggera": le persone imparano a fidarsi di nuovo delle istituzioni, globali e locali. Detto questo, lo studio prevede che questa scenario amplierà comunque il divario socioeconomico fra i diversi gruppi sociali, perché coloro che sono stati più colpiti dalla pandemia, vale a dire le piccole imprese e le persone a basso e medio reddito, faticheranno a riprendersi.

2. Secondo scenario

Lo scenario successivo è denominato "aziende virtuose". In questo scenario, mentre i governi lottano per gestire la pandemia in modo efficace, le aziende raggiungono nuovi livelli di responsabilità. Si assiste a un repentino e diffuso cambiamento di mentalità da parte delle aziende che mirano a servire e tutelare i clienti, i dipendenti, gli azionisti e il pianeta. Le partnership tra settore pubblico e privato si intensificano e le innovazioni intersettoriali alimentano un benessere collettivo e diffuso. Il software, gli strumenti e le competenze avanzate del settore sanitario vengono stimolate in maniera decisiva dalle aziende e dagli investimenti privati, migliorando la percezione pubblica giganti tecnologici e dei grandi player over-the-top.

3. Terzo scenario

Nello scenario "alba d'oriente", l'Occidente gestisce la malattia in modo più lento e meno coerente rispetto all'Oriente, causando il trasferimento del centro del potere globale in Cina e in Asia orientale. L'Est diventa il leader nel coordinamento globale dei sistemi sanitari e delle strategie imprenditoriali, perché la loro forte risposta governativa centralizzata, compresi gli investimenti diretti all'estero destinati a mitigare la pandemia, diventa lo standard di riferimento. Le persone imparano ad accettare una maggiore sorveglianza come elemento necessario per il buon funzionamento della società. 

4. Quarto scenario

Infine lo scenario "lupi solitari". (Spoiler: se preferite non sapere quale potrebbe essere l'esito ipotetico peggiore, sentitevi liberi di passare a un altro articolo.) Il virus muta, facendo durare la pandemia più a lungo del previsto in tutto il mondo. Ne consegue un aumento dei decessi e dei disordini sociali, nonché un'accelerazione della caduta degli indicatori economici e un veloce deterioramento degli standard di vita. I paesi si isolano, facendo leva sulla sorveglianza estrema, sostenuta dalle più recenti tecnologie. Le nazioni non collaborano e impongono severi controlli su stranieri e importazioni.

Fate clic sull'immagine per visualizzare la presentazione completa

 

Il PDF contiene molti altri dettagli su come questi quattro scenari influiranno sulla società, la tecnologia, l'ambiente, l'economia e la politica. Se desiderate ascoltare gli autori dello studio che discutono sugli scenari, vi invitiamo ad ascoltare il podcast della serie Resilient di Deloitte.

 

Lo scopo dello studio è stimolare nuove idee sul futuro... se non vi induce a mettere in discussione le vostre aspettative, non sta raggiungendo il suo obiettivo.”

The World Remade by COVID-19 | Salesforce e Deloitte

Una volta metabolizzati gli scenari ipotizzati, lo studio mira a suscitare alcune domande chiave: 

  • Quali delle vostre aspettative precedenti devono essere ripensate?

  • A cosa i consumatori potrebbero dare un valore diverso in questi scenari?

  • Quali sono le principali minacce per la vostra attuale attività in questi scenari?

  • Quali nuovi fornitori, modelli, modelli di business ed ecosistemi potrebbero emergere e chi si troverà in posizione favorevole?

  • Quali capacità, relazioni e risorse sono più importanti in questi scenari?

In ultima analisi, coloro che riusciranno a preparare le loro aziende alle implicazioni di ciascuno di questi scenari avranno la giusta mentalità per adattarsi e crescere anziché semplicemente sopravvivere: un risultato positivo indipendentemente da quale di questi scenari prevarrà. 

Se state cercando altre risorse, scoprite Salesforce Care: strumenti e supporto per aiutare le aziende di qualsiasi dimensione ad affrontare questa fase di profonda trasformazione.

 
Gestire la fase post-pandemia richiede grande impegno... e qualche consiglio! Abbiamo raccolto articoli utili nella nostra nuova serie Leading Through Change.