Nel 2016 le nostre vendite online sono aumentate del 100% rispetto all’anno precedente e per il 2017 prevediamo lo stesso aumento.”

- Riccardo Milani, responsabile Ecommerce & Omnichannel
 

Integrare perfettamente ecommerce e vendite in negozio è un’arte, proprio come realizzare un abito di alta qualità combinando i migliori tessuti e un design accurato. Boggi Milano c’è riuscita, e il fatturato online ha subito iniziato a correre.

Proporre lo stile italiano ad un businessman contemporaneo, moderno e cosmopolita: è questa la formula vincente che ha fatto di Boggi Milano uno dei marchi di moda maschile più apprezzati a livello mondiale. Tessuti di pregio e ricerca stilistica si fondono nell’offerta dell’azienda milanese per dare vita ad una vasta offerta di collezioni, tutte contraddistinte da un ottimo rapporto qualità-prezzo. Alla raffinatezza dei prodotti si affianca la qualità del servizio in negozio, dove i clienti sono assistiti da commessi esperti che forniscono una consulenza personalizzata e completa. Oggi la rete di vendita di Boggi conta oltre 135 negozi in una trentina di paesi; a questo canale di vendita tradizionale, dal 2010 l’azienda ha affiancato un canale di commercio elettronico.

Nel 2015 Boggi Milano ha deciso di rinnovare il proprio sito di ecommerce per aggiornarlo alle best practice del settore, con il principale obiettivo di sviluppare modalità di vendita omnichannel.

“La nostra vecchia piattaforma on premise non ci avrebbe permesso di realizzare una soluzione omnichannel, anche perché non offriva la necessaria scalabilità in termini di prestazioni e l’upgrade delle sue funzionalità sarebbe stato inefficiente”, ha spiegato Riccardo Milani, responsabile Ecommerce & Omnichannel di Boggi Milano. “Inoltre volevamo ridurre i costi di manutenzione e la complessità dell’infrastruttura IT”.

Dopo un’approfondita analisi comparativa, l’azienda ha implementato Salesforce Commerce Cloud, nell’ambito di un progetto che ha compreso anche l’adozione di Marketing Cloud e Service Cloud. I risultati sono stati sorprendenti: “Nel 2016 le nostre vendite online sono aumentate del 100% rispetto all’anno precedente e per il 2017 prevediamo lo stesso aumento”, ha detto Milani. “Inoltre, essendo basata su cloud, la nuova soluzione integrata sostiene senza problemi anche i picchi di traffico in occasione del Natale o del Black Friday”.

Il requisito principale fissato da Boggi per la nuova soluzione era la possibilità di sostenere adeguatamente le modalità omnichannel, cioè le sinergie tra la vendita online e la vendita in negozio. La ‘Boggi Omnichannel Experience’ doveva offrire al cliente tre principali opzioni: ‘Click&Collect’ per ordinare il capo online e ritirarlo in qualunque negozio Boggi ;‘E-Reserve In Store’ per prenotare l’abito online e successivamente provarlo in un negozio, scegliendo liberamente luogo e data; ‘Order In Store’, per acquistare in negozio con l’assistenza di un commesso dotato di tablet, potendo scegliere indipendentemente dalle giacenze presenti nel punto vendita, con consegna gratuita a domicilio o in qualunque altro negozio Boggi.

Una soluzione prêt-à-porter

Boggi assegna un grande valore ai vantaggi del modello cloud, che libera l’azienda dalle necessità di manutenzione e dai problemi dovuti ai picchi di traffico. La scelta della piattaforma Salesforce, però, è stata motivata dalle sue specifiche funzionalità: “Abbiamo scelto Commerce Cloud perché, oltre ad avere ottime referenze nel settore della moda, è già pronto per il clienteling. Comprende cioè uno strumento che il commesso può utilizzare in negozio, su un tablet, per dare assistenza al cliente nell’acquisto di capi presenti nelle giacenze dell’ecommerce. Sapevamo quindi che non sarebbe stato necessario creare soluzioni ad hoc e che i tempi di implementazione sarebbero stati brevi”, ha spiegato Milani.

Queste aspettative sono state confermate: l’implementazione di Commerce Cloud ha richiesto solo otto mesi. La soluzione è utilizzata da sette persone nella sede di Boggi, alle quali si aggiungono i commessi dei 135 negozi.

La nuova soluzione basata su Commerce Cloud ha permesso a Boggi Milano di realizzare un sito di ecommerce in cinque lingue conforme alle best practice del settore, migliorando la gestione del catalogo e delle promozioni. Il nuovo sito è inoltre di tipo ‘responsive’ (adatto cioè anche alla navigazione con dispositivi mobili), ha prestazioni scalabili, offe funzioni complete di ricerca e presenta al cliente contenuti personalizzati sulla base delle sue preferenze (‘predictive intelligence’).

Il rinnovamento del sito di ecommerce e il lancio delle modalità di vendita omnichannel hanno portato ad un boom delle vendite online. “La crescita è stata molto più rapida del previsto, siamo in anticipo di un anno rispetto ai nostri piani”, ha sottolineato Milani.

Boggi Milano sta attualmente realizzando la seconda parte del proprio progetto di rinnovamento e potenziamento del canale ecommerce, con l’implementazione delle altre due piattaforme Salesforce. Marketing Cloud sarà utilizzato principalmente per svolgere funzioni di automazione del marketing, finalizzate a stimolare ulteriormente le vendite; Service Cloud rimpiazzerà la soluzione utilizzata attualmente dal contact center, per far fronte al forte aumento delle vendite e migliorare il servizio.

Anche queste scelte sono state oggetto di valutazioni approfondite. “Abbiamo scelto Marketing Cloud per la sua possibilità di interfacciarsi facilmente con una varietà di estensioni, ad esempio con i social media, e anche perché sapevamo che sarebbe stato facile integrarlo con Service Cloud, una soluzione molto più avanzata rispetto a prodotti concorrenti”, ha detto Milani.

Un servizio di qualità sartoriale

“Marketing Cloud – ha proseguito – ci permetterà di seguire il cliente con customer journey personalizzati nelle sue interazioni con entrambi i canali di vendita, ecommerce e negozi. Con Service Cloud, invece, i nostri operatori avranno sott’occhio informazioni complete sui clienti e potremo monitorare le prestazioni del contact center, per migliorare il servizio”.

Nel 2017 Boggi Milano prevede di completare la realizzazione del progetto, giungendo a una completa utilizzazione di tutte le tre piattaforme Salesforce. Le funzionalità di ecommerce basate su Commerce Cloud saranno inoltre utilizzate per un nuovo sito web dedicato al canale degli outlet.

Milani è molto soddisfatto: "Grazie all’adozione degli strumenti multidisciplinari messi a disposizione da Salesforce abbiamo costruito tutti i presupposti per sostenere l’ambiziosa crescita esponenziale delle digital sales di Boggi Milano dei prossimi anni e garantire costante fluidità all‘esperienza omnicanale dei nostri clienti. Con Salesforce – ha proseguito - abbiamo potuto acquisire un vantaggio competitivo, perché siamo stati tra i primi marchi di abbigliamento in Italia a realizzare una vera soluzione omnichannel. La nostra esperienza è quindi senza dubbio positiva”.

“Al di là dei risultati ottenuti, apprezziamo molto anche la possibilità di scambiare informazioni, best practice ed esperienze con una comunità di utilizzatori. Siamo orgogliosi di farne parte”, ha concluso Milani.

 
 
Service Cloud, Grandi aziende, Distribuzione e Commercio al dettaglio, Salesforce Platform
Service Cloud, Chatter, Sales Cloud, Marketing Cloud
Service Cloud, Marketing Cloud, Servizi Aziendali, Medie imprese
Se hai domande riguardo ai prodotti, ai prezzi, all’implementazione o a qualsiasi altra cosa, i nostri rappresentanti altamente qualificati sono qui per aiutarti.
O CHIAMACI 800 782619