Auto No Problem

Salesforce ci dà l’automazione e l’intelligenza indispensabili per garantire la soddisfazione dei clienti ed estendere il nostro giro d’affari”

— Tommaso De Bortoli, CEO
 

Metti Salesforce nella flotta: con Auto No Problem il noleggio della vettura aziendale ha una marcia in più

Aziende, piccole imprese e professionisti italiani scoprono sempre più spesso la convenienza del noleggio a lungo termine come soluzione di mobilità. Rispetto alla flotta di proprietà il veicolo a noleggio non richiede investimenti iniziali, permette di tenere sotto controllo i costi e offre una lunga serie di vantaggi sul piano economico, fiscale e gestionale. Last but not least, noleggiare vuol dire essere sempre alla guida di modelli nuovi e in piena efficienza.
Auto No Problem si è affermato come uno dei principali broker a livello nazionale, intermediando tra le grandi società mandatarie e una clientela sempre più capillare e geograficamente distribuita. L’azienda di Firenze è in continua espansione ed entro quest’anno punta al traguardo dei duemila clienti, con una forte focalizzazione sia sulla PMI sia sul mercato dei veicoli commerciali.

Una scelta a prova di futuro

«Salesforce ci dà l’automazione e l’intelligenza indispensabili per garantire la soddisfazione dei clienti ed estendere il nostro giro d’affari a livello nazionale,» ha dichiarato Tommaso De Bortoli, CEO di Auto No Problem. «Nel nostro mercato, la saturazione di certe componenti, la pressione competitiva e i casi di infedeltà nei confronti dei fornitori sono in costante aumento.»

Con Salesforce De Bortoli ha costruito e consolidato il successo di una startup fondata insieme al fratello dieci anni fa, dopo la laurea in marketing. In seguito, durante un corso di perfezionamento, l’imprenditore della rental economy sposa con entusiasmo l’innovativo modello del software as a Service e,  da autentico Trailblazer, decide di implementare su Salesforce  tutti i processi di presa in carico e gestione dei clienti della sua società.  Fu una scelta decisamente controcorrente in un settore che tendeva piuttosto a favorire soluzioni gestionali sviluppate ad hoc. «L’investimento iniziale ha avuto uno straordinario ritorno: in sette anni abbiamo praticamente decuplicato il volume d’affari. Salesforce ci ha accompagnato passo dopo passo, crescendo con noi» dichiara De Bortoli. 

Una risposta chiara, in tempi rapidi, alle richieste di preventivo

Con Sales Cloud Auto No Problem ha spostato gradualmente il focus della propria azione verso una clientela diversa, non più privilegiando la relazione con poche importanti realtà aziendali dotate di grandi flotte di autoveicoli ma accettando, per così dire, la sfida della granularità: molti contratti per flotte di piccole dimesioni. Per vincere questa sfida è stato necessario acquisire, con Salesforce,  una maggiore capacità di controllo del processo di acquisizione e del ciclo di vita che il flusso di vendita richiede.

Oggi la società riceve diecimila richieste di preventivo all’anno tramite i propri siti web. Il compito di convertire queste richieste in relazioni di business è affidato a un network di trenta risorse interne ed esterne che presidiano il territorio italiano in base a un criterio di prossimità con il potenziale cliente.

Dall’invio del primo preventivo alla definitiva firma del contratto trascorrono in media venticinque giorni. «L’obiettivo è scendere sotto i venti giorni, per incrementare significativamente la produttività della nostra rete» ha dichiarato De Bortoli. C’è poi un aspetto qualitativo che Auto No Problem può affrontare meglio con Salesforce, verso il quale vengono fatte confluire tutte le informazioni di “lead” provenienti dal sito Web e dalle campagne mail e social dell’azienda. Oltre a un costante dialogo con il futuro cliente, questo lavoro comporta la capacità di valutare i feedback ottenuti e pianificare le modalità di successivo intervento. «Con Sales Cloud possiamo impostare tutte le scadenze e seguire passo passo i risultati ottenuti dai nostri agenti,» ha precisato De Bortoli.

All’ascolto del cliente e alla larga dalle brutte sorprese

Nel sistema vengono per esempio calendarizzati i messaggi che sollecitano il cliente prospect a confermare l’eventuale interesse nei confronti di un preventivo. La disponibilità di strumenti di analisi e reportistica è fondamentale per valutare l’efficacia della rete commerciale e mettere in evidenza i problemi di fluidità dei processi.

La stessa potenza gestionale e analitica entra in gioco nella relazione tra Auto No Problem e la clientela già acquisita. Il continuo dialogo tra cliente e noleggiatore aiuta a evitare le brutte sorprese reciproche. Il mancato rispetto delle condizioni iniziali può ad esempio comportare il pagamento di una penale alla scadenza naturale del contratto. Un rischio che si può evitare se anche il cliente è costantemente informato. «Con Sales Cloud possiamo sfruttare molteplici opportunità di contatto ed essere ancora più vicini ai clienti, anticipando le loro problematiche, incrementando l’efficienza complessiva e, con essa, la fidelizzazione del portafoglio clienti» ha sottolineato De Bortoli.

Marketing automatizzato: i nuovi orizzonti della lead generation

Da ormai sette anni a questa parte la sinergia tra Auto No Problem e Salesforce evolve insieme alla strategia di business del broker toscano, impegnato in questo momento a potenziare le capacità di comunicazione attraverso l’integrazione di Inbox che servirà a stabilire una connessione diretta tra Sales Cloud e la piattaforma di mail aziendale. Utilizzando questa connessione, l’azienda potrà impostare con maggiore semplicità le proprie campagne di comunicazione massiva. Un altro filone evolutivo riguarda una misurazione più puntuale dei livelli di soddisfazione del cliente, attraverso la diffusione di questionari gestita dall’interno di Sales Cloud. «Per applicazioni come queste sappiamo tra l’altro di poter contare sulla comunità dell’AppExchange,» ha dichiarato De Bortoli.

Un traguardo più ambizioso riguarda tuttavia l’automazione delle attività di marketing mirate a una maggiore resa quantitava e qualitativa della “lead generation”. L’inserimento nel 2020 di Pardot consentirà di ridurre il carico di lavoro sui contatti e aumentare i tassi di conversione, assicurando ad Auto No Problem un futuro in crescita.

Per un Trailblazer come Tommaso De Bortoli c’è una soddisfazione in più. Sempre più frequentemente, le case automobilistiche e gli operatori del settore utilizzano Salesforce per automatizzare la relazioni con il mercato del noleggio a lungo termine . «Questo rafforza il nostro legame con loro e per noi è un forte elemento di differenziazione» ha concluso De Bortoli: la conferma che offerta e domanda possono trovare in Auto No Problem un punto di riferimento innovativo e autorevole. 

 

Continua ad esplorare storie simili

Domande? I nostri rappresentanti hanno le risposte che cerchi.

Se hai domande riguardo ai prodotti, ai prezzi, all’implementazione o a qualsiasi altra cosa, i nostri rappresentanti altamente qualificati sono qui per aiutarti.